CREDITO DI ROMAGNA CONTINUA A CRESCERE

Rassegna Stampa – Archivio: Gennaio 2010, da “Il resto del Carlino”

Inaugurati l’agenzia di viale Risorgimento e i nuovi locali di Corso della Repubblica

Una banca “made in Forlì” che continua a crescere. E’ il Credito di Romagna, il giovane ma già affermato istituto che ha inaugurato una nuova agenzia in viale Risorgimento e i nuovi locali di Corso della Repubblica, nel prestigioso palazzo che ospita la prima succursale aperta nel 2004.

<<Il Credito di Romagna, sin dall’inizio della propria attività – ha detto Giovanni Mercadini, amministratore delegato nonché fondatore della banca – ha cercato di trasmettere agli abitanti di Forlì l’importanza di potersi relazionare con un istituto di credito locale, fatto dai forlivesi per i forlivesi. L’inaugurazione dell’agenzia n° 2 di viale Risorgimento e la ristrutturazione della bellissima palazzina che da dicembre 2009 ospita la prima “storica” succursale di Corso della Repubblica, è per un noi motivo di orgoglio ed è la dimostrazione della nostra intenzione di dare ai nostri clienti la possibilità di usufruire dei nostri servizi in locali funzionali e di grande prestigio. Abbiamo dimostrato, in questi primi cinque anni di attività, la volontà di diventare una banca di riferimento per la città, cercando di dare il nostro contributo per sostenere e far ripartire il tessuto economico locale, per fornire i migliori servizi e prodotti alle famiglie, nonché per valorizzare le risorse esistenti nel nostro territorio (vedi la sponsorizzazione del Palazzetto dello Sport che oggi porta il nome di Pala Credito di Romagna) e le iniziative delle amministrazioni locali. Il prossimo passo è la realizzazione della nuova sede sociale che sorgerà entro il 2012, di seimila metri quadrati, ubicata di fronte al casello dell’autostrada. Anche questa ulteriore iniziativa è dimostrazione tangibile del nostro attaccamento alla città di Forlì. >>

Alle cerimonia sono intervenuti, oltre a numerose personalità cittadine, il vicario generale della diocesi mons. Dino Zattini e il sindaco Roberto Balzani, che ha espresso il proprio apprezzamento per quanto fatto dal Credito di Romagna nei primi cinque anni di attività e per la volontà di diventare una banca locale di riferimento per la nostra città.